Parquet fai da te?

Il parquet fai da te è oggi una vera e propria moda.
Il parquet infatti, mentre continua la sua ascesa per diventare il protagonista indiscusso nelle case negli italiani, si propone anche in versione “fai da te”.
Nonostante le più recenti innovazioni nell’ambito dei rivestimenti, quanto si tratta di pavimentazione, molti scelgono ancora parquet: in ceramica, laminato o in legno, la scelta è sempre quella.

Optare per il parquet fai da te significa avere la possibilità di installarlo senza l’aiuto di un tecnico, vale a dire senza costi aggiuntivi: questo pavimento infatti si posa a incastro, solitamente senza l’utilizzo di collanti.

È quindi versatile e pratico, calcolando il fatto che il più delle volte lo spessore del parquet è tale da consentire di posare il nuovo pavimento sopra quello già esistente, senza bisogno di rimuoverlo.

Il parquet fai da te è quindi una soluzione economica e originale che, indipendentemente dalla tipologia, dalla dimensione o dal colore permette di rinnovare le superfici di casa in modo semplice e veloce.

Reinventandosi continuamente poi, il parquet è disponibile in una gamma così ampia che è in grado di soddisfare tutti i gusti; forse è questo il segreto del suo successo. Il parquet riscalda l’atmosfera, rende l’ambiente più accogliente.

La manutenzione del parquet

Anche la sua manutenzione, al contrario di quello che si pensa, è semplice: il legno è uno dei materiali più duraturi e in caso di deterioramento si può intervenire con una semplice rilamatura (stiamo parlando dello strato superficiale, dopo una decina di anni).

Per posticipare il più possibile questa operazione è sufficiente passare periodicamente l’aspirapolvere e pulire la superficie con stracci umidi e prodotti specifici non aggressivi.
E non dimenticatevi di mettere un zerbino fuori dalla porta!

I materiali

Chic ed elegante il parquet seduce a causa del suo aspetto liscio e raffinato.

Ci offre un’infinità di possibilità al fine di combinare esigenze e desideri per quanto riguarda l’arredamento.
Negli ultimi anni abbiamo visto parecchie innovazioni che si mostrano attraverso modelli unici e autentici.

Massello, laminato e prefinito : il parquet potrà soddisfare le vostre voglie d’arredare.

Il parquet massello: rustico e duraturo

È il tipo più tradizionale e che dura di più.

È formato da diversi listoni realizzati con un solo legno nobile.
Questo tipo di parquet è costituito da una struttura di legno massello ed emana gradevoli essenze legnose.

I legni più utilizzati sono il rovere, il castagno e il faggio oppure legni più esotici tipo:il teak o il bambù. Per migliorare il suo aspetto spesso viene verniciato e oliato.

Lo spessore divide in tre categorie questo tipo di parquet dal più spesso che arriva ai 23 millimetri, a modelli più sottili (dai 10 ai 15 millimetri).

Il parquet laminato: più vero della natura

Questo tipo di parquet (del tutto simile al tatto e alla vista al parquet vero) è un composto ottenuto grazie alla presso fusione di diversi strati di materiali.

Ci sono infiniti tipi di parquet laminato e di metodi per l’installazione.

I vantaggi di questo tipo di parquet sono molteplici ad esempio ha prezzo decisamente inferiore rispetto a un parquet massello, la sua posa è semplice e veloce e resiste nel tempo sia alla luce che al calore che potrebbero creare abrasioni nel legno.

Anche in condominio è consigliato, attraverso l’utilizzo di tappetini fonoassorbenti da mettere prima della posa si possono ottenere stanza particolarmente isolate e silenziose.

Il parquet prefinito: economico e bello

Questo tipo di parquet è composto da diversi strati di cui solo il primo di legno nobile (il cui spessore può variare) al quale seguono altri strati (uno o due) di legni dolci più economici.

I legni più utilizzati sono il rovere, la noce, il teak, il faggio e il padouk.

Questo tipo di parquet presenta vantaggi non indifferenti, la posa infatti è molto facile e veloce anche su pavimenti preesistenti e il prezzo è ovviamente più basso.

Bisogna ricordare che esistono anche degli svantaggi, questo tipo di parquet infatti dura di meno rispetto ad uno realizzato solo in legno nobile ed ha un minor potere isolante.