Come scegliere il colore del salone

Il colore del soggiorno deve essere in armonia con il resto dell’arredamento, dei mobili e dei tipi di rivestimenti che utilizzate per le pareti. Grazie alle tinte che sceglierete potrete creare un effetto trompe l’oeil, ovvero un soffitto che sembrerà più alto o più basso, la stanza più estesa in lunghezza o una luce più accentuata.

Cosa stanno a significare i vari colori? Quali effetti creano?

Utilizzato da secoli il bianco è simbolo di purezza di chiarezza e d’innocenza. Porta l’effetto di ingrandire una stanza e la rende più vasta e naturale. Utilizzato parzialmente il colore bianco può essere utilizzato affiancandolo ad altre tinte tenui quali il beige, per fare un esempio e queste composizioni renderanno la vostra stanza chiara e felice.

Il blu invece ricorda il cielo, il mare e la calma. Può donare spazio ad un salone se questo dispone di uno spazio limitato. Per far risaltare le pareti azzurre si consiglia di utilizzare tende blu e viceversa.

Il rosa simbolizza la femminilità, il romanticismo e la dolcezza. È un colore particolarmente delicato che esprime calore. Se si dipinge il salone di rosa diverrà più illuminato rispetto a un altro colore.

Il verde simbolizza la natura nel suo stato più selvaggio e la vegetazione. Il color verde da un effetto di freschezza e darà alla vostra sala un aspetto calmo e rilassante.

Il grigio simbolizza la calma e il pensiero. Questo colore è decisamente elegante e non è facile da usare. Da un tono serio e imponente alla stanza, è quindi da evitare se si prediligono ambienti sbarazzini e vivaci.

Il nero simbolizza molte cose, dal mistero alla seduzione fino ad arrivare alla morte. Ovviamente non si può dipingere un’intera stanza di nero e lo utilizza parzialmente e si completa con diversi altri colori.

Colori e forme

Qualsiasi sia il colore scelto per il vostro salone l’ideale è di optare per una tinta che si sposi bene con il resto dell’ambiente e dell’arredamento e dei mobili che si possiedono già.

Per creare un effetto trompe l’oeil, come dicono in Francia, bisogna utilizzare i colori in maniera sapiente: ad esempio per rendere il soffitto più basso basta dipingerlo con una tonalità più scura rispetto al resto delle pareti. Per ottenere l’effetto contrario basta procedere al contrario.

Per allungare il salone si opta per un tono scuro per i muri opposti.

Per illuminarlo si prende una pittura acquosa o si scelgono colori pastello per il soffitto e si rivolgono le fonti di luce verso l’alto.

Scegliere il colore del salone

Per scegliere il colore del salone sarà necessario anche vedere com’è posizionata la stanza, ad esempio se possiede delle finestre indirizzate a nord i colori caldi saranno i benvenuti, se la sala comunica con la cucina sarà essenziale, per avere una scelta di buon gusto, optare per colori complementari, se la cucina è rossa non potete imbiancare la sala di verde, sembrerebbe una bandiera.

Detto questo quello che vi rimane è metterci della buona volontà e sbizzarrivi per creare il risultano più consono alla vostra personalità.