Arredamento Scandinavo

La volta scorsa, cari amici, vi avevo parlato dell’arredamento etnico e oggi, se mi permettete, volevo preservare il tema dall’ultimo post e parlarvi di un arredamento che ultimamente va molto di moda nelle case Italiane ed europee, grazie a marchi famosi come Ikea e a designer sinceramente degni di nota. L’arredamento scandinavo.

Ok, non è proprio arredamento etnico, ma di certo non è il tipico arredamento classico che si può trovare in Italia, difatti le differenze sono numerose e ben visibili. Bisogna sempre ricordare che l’arredamento che oggi abbiamo in casa è un derivato dell’arredamento degli ultimi secoli ed è quindi influenzato dalla cultura che abbiamo, che è a sua volta influenzata dal clima e dalle condizioni presenti e diciamo che le condizioni in Svezia e Norvegia non sono proprio le stesse esistenti a Napoli o in Sicilia.

Dicevamo che oggi più che mai è di moda inserire elementi dal design scandinavo nella nostra casa, l’arredamento nordico è contraddistinto dallo stile elegante, sobrio ed estremamente funzionale. Uno stile che evoca gli grandi spazi aperti, le serate davanti al fuoco, uno stile che si addice particolarmente agli inverni del nord Italia ombrosi e freddi.

L’arredamento scandinavo non è da intendere come l’arredamento di un singolo paese o di un luogo ben definito ma dell’unione degli stili dei cinque paesi che fanno parte del nord Europa, dai quali viene estrapolato uno stile particolare molto infuenzato dalla natura che li circonda.

I colori utilizzati

Lo stile nordico fa grande uso di colori pallidi e usa tutte le tonalità di bianco e di crema.

Il blu pallido, che evoca il cielo è utilizzato sopratutto in combinazione al bianco, crema e giallo, viene utilizzato anche il colore rosso, sopratutto nelle decorazioni impresse sui muri.

I mobili

La parola chiave per i mobili è funzionalità.

Le linee dei mobili sonno dritte o leggermente incurvate, danno un aspetto minimalista e ordinato.

Gli accessori

Gli accessori hanno un design lineare e semplice e sono disposti in modo di conservare l’effetto ordinato della stanza. Gli oggetti, in porcellana, vetro o argento dominano l’arredo. 

Le posate abitualmente sono in porcellana e hanno colori pallidi, mescolando il bianco del fondo e il blu dei fiori impressi.

Grande effetto anche nei vasi di vetro dove stanno abitualmente fiori freschi

L’effetto deve essere di grande sobrietà e favorire la funzionalità.

La luce

L’illuminazione delle stanze è essenziale per dare un effetto “nordico” alla propria abitazione. In questo tipo di arredamento l’illuminazione è affidata a lampadari, lampade a muro e a lampade sui tavoli dallo stile, come al solito, molto semplice. Un ruolo essenziale è dato anche agli specchi, abitualmente ovali, disposti in posizione strategica per riflettere il massimo di luce disponibile. Le finestre non sono troppo “vestite”, ovvero niente doppie tende o roba del genere, per dare priorità alla luce naturale che passa dalle vetrate, spesso presenti in numerose case.

I materiali

Con il design scaninavo il lego è il materiale utilizzato più spesso. Dalla sala alla cucina passando dalle camere e gli uffici il legno è presente in tutte le stanza della casa. È un particolare che fa molto effetto ed è anche facile da intuire il perchè di quest’abbondanza date le sterminate foreste presenti in scandinavia.

Il legno è presente anche in tutti i mobili e in tutti gli oggetti d’arredamento, tavolo, sedie,c mensole, letti etc.