Arredamento provenzale

Quando ero più giovane ho vissuto per un periodo nel Sud della Francia e me ne sono innamorato follemente, c’erano dei colori, sapori e odori unici, e ho voluto ricrearli anche in casa mia, in particolare nella mia cucina.
Oggi volevo parlarvi dell’arredamento alla Provenzale, o meglio della deçoration provençale.

Come nell’arredamento scandinavo i colori sono fortemente influenzati dalla terra d’origine è così anche per questo tipo di arredamento, colori caldi e calorosi che contribuiscono a portare il sole e felicità in tutta la casa.

Arredare una cucina in stile provenzale

Nell’arredamento di una cucina in stile provenzale si da grande spazio a materiali nobili e antichi come il legno, il ferro, la pietra e la ceramica.

Come potete vedere sono presenti delle sedie in ferro battuto, piastrelle di ceramica sul muro, grande uso di legno e colori molto caldi che ricordano il mediterraneo.

Grande importanza hanno anche i mosaici sui muri, in questo tipo di arredamento si usano spesso elementi in muratura o in ceramica, con elementi tipici del posto come ad esempio la lavanda o le cicale, veri e popri simboli della provenza.

Adesso vi darò alcuni consigli su come arredare in vero stile provenzale:

I colori

I colori scelti sono essenziali, devono portare il calore che è indispensabile per arredare in questo modo, utilizzate tinte ocra, arancioni gialli e rossi, giocate con la gradazione di questi colori e mescolateli. Potete utilizzare anche il verde oliva per evidenziare alcuni dettagli o il giallo vaniglia.

Il pavimento

Ricordatevi che i materiali devono essere naturali e nobili.

Scegliete il pavimento in base ai colori scelti in precendenza, è importante che le mattonelle siano rustiche ma non troppo, usate colori come il beige.

La luminosità

Dovete scegliere con cura anche la luminosità della vostra cucina provenzale.

Inanzitutto le lampadine devono dare un tipo di luce calda e avvolgente.

I materiali migliori per i lampadari sono il ferro battuto e il vetro, evitate i metalli troppo freddi.