Arredamento Feng shui

Un’onda orientale arricchisce il nostro modo di arredare tipicamente occidentale. È il Feng Shui, ovvero “Vento ed acque”, è una tradizione cinese che si appoggia sull’equilibrio tra il progresso e le energie invisibili della natura. E in arredamento il Feng Shui si applica con qualche regola semplice.

Il principio Base: l’equilibrio

Il Feng Shui è una tradizione cinese millenaria il cui scopo è equilibrare le energie che ci circondano.

È l’arte della disposizione e dello sviluppo al fine di creare un posto ideale per favorire la salute, il benessere e la forza interiore.

La sua pratica si appoggia sui concetti di yin e yang, le direzioni del mondo e i 5 elementi (cioè legno, acqua, fuoco, metallo e terra). Per esempio, il Feng Shui ricerca l’equilibrio et la complementarietà degli opposti (lo Yin e lo Yang appunto). Nelle vostre case lo scopo sarà quello di trovare questo equilibrio per avere armonia e aumentare l’energia vitale.

Qualche raccomandazione

Con il Feng Shui si possono usare anche dei materiali sintetici e contemporanei, ma il materiale principe è il legno.

Il legno è considerato un materiale pregiato in quanto vivo e se ne consiglia l’uso in tutte le stanze della casa. Alcuni tipi di legno hanno componente Yin e rallentano il flusso d’energia, altri Yang e invece accelerano.

Per il posizionamento dei mobili la regola generale è di evitare gli angoli vivi e i lati taglienti di mobili, muri e oggetti. Attenzione alle stanze mansardate, gli angoli possono intrappolare l’energia. Ed evitate il disordine perché l’energia non può circolare in una casa non ordinata perfettamente. Quindi mettete in ordine e fate spazio!

La sala

Il salone deve essere caloroso e accogliente, idealmente dovrebbe essere vicino all’ingresso.

La stanza deve essere luminosa e offrire una vista sgombra.

Scegliete colori vivi e felici, evitando quelli tristi e scuri.

Prevedete in ogni caso una un tavolino basso e almeno un paio di poltrone davanti a un divano, avendo la cura di non posizionare alcuna poltrona dietro la porta.

Nel disporre i mobili, aprite gli angoli e non ingombrate gli spazi con troppe cose. Se avete una televisione non posizionate tutte le sedie verso di essa, perchè diventerebbe l’oggetto dominante, ma non abbiate paura ad accenderla, tutto questo è segno di vitalità dentro la stanza ed è positivo.

La camera da letto

Questa stanza secondo la filosofia cinese deve favorire l’energia Yin, quindi se potete posizionate la stanza lontano dall’ingresso, lontana dagli odori, rumori, ingressi e uscite di persone della zona giorno.

La camera dei bambini dovrebbe essere posizionata ad est con il sole che sorge, mentre quella degli adulti ad ovest.

Se avete degli specchi non metteteli nella vostra camera ma al massimo nell’armadio, potrebbero produrre riverberi di energia direttamente sul letto. Bandite le apparecchiature elettroniche o quantomeno tenetele lontane dal letto.

Il letto deve essere posto in maniera particolare, né i piedi né la testa devono puntare alla porta e non va nemmeno sotto ad una finestra.

in generale potremmo dire che la miglior scelta coincide con il posizionare il letto nell’angolo opposto all’entrata, con la testata aderente al muro ed orientata verso est.

Il bagno

È preferibile disporlo in fondo all’abitazione, in ogni caso evitate di porlo al centro. Secondo il Feng Shui il bagno dev’essere il più piccolo possibile, ordinato, pulito e poco arredato.

Per i colori privilegiate le armonie di blu e bianco e nero e verde, in accordo con l’elemento acqua.

La cucina

Innanzitutto, la cucina deve essere sempre pulita e ordinata.

Uno dei principi del Feng Shui è quello del sentirsi al sicuro mentre si lavora o si riposa, quindi evitate di avere porte alle spalle mentre cucinate. Evitate anche il contatto di elementi opposti, quindi non posizionate il lavabo accanto ai fornelli. E lasciate il centro della stanza libero sempre per il principio che dicevo prima.